venerdì 10 febbraio 2012

Involtini di pollo e salame


Stamattina riflettevo su un termine che uso spesso ultimamente “libro da borsa” e a quanto questo sia diventato un maipiùsenza degli ultimi tempi che possegga caratteristiche ben definite: diviso per capitoli brevi (per essere letto in bus, in attesa, al parco…), di dimensioni contenute (per essere trasportato comodamente) e che l’argomento trattato non necessiti il silenzio assoluto (difficile ottenerlo in situazioni precarie).





Tra un pensiero strampalato e l’altro, ieri sera ho tirato fuori dal frigo quello che era rimasto e ho cercato di combinarlo…risultato piatti vuoti e pance piene.

Ingredienti (x 4):

4 fette di petto di pollo tagliato sottile
10 fette di salame
2 carote
1/2 porro
1 mazzetto di prezzemolo
1/2 bicchiere di vino rosso
olio evo
sale

Stendete il pollo e farcitelo con il salame, tagliato a listarelle, il porro e le carote, tagliate alla julienne, e il prezzemolo. Formate degli involtini e fermateli con degli stuzzichini di legno. Preparate una padella con olio e una base di porro, fate rosolare e poi aggiungete gli involtini, sfumate col vino e quando il vino si sarà consumato coprite con un coperchio e lasciate cuocere a fiamma bassa per pochi minuti. Assicuratevi che l’interno degli involtini sia ben cotto, togliete gli stuzzichini e portate in tavola.