martedì 30 ottobre 2012

Salone del Gusto 2012 #my foodesign + soppressata di Gioi


L’appuntamento era fissato da un po’: ore 18.30 stand Slow Food Campania, punto all’ordine del giorno la “Soppressata di Gioi”. Sapevo che avrei presentato il prodotto e raccontato brevemente di me, quello che non sapevo è che sarebbe stato tutto così divertente!





Con calma vi dirò delle miriadi di cose successe in un solo weekend, ma prima voglio raccontarvi del motivo che mi ha spinto a mettermi su un treno e a fare 850 km, finendo col dover lavorare durante il viaggio e spostando impegni. Motivo principe incontrare quelli di “Gente del Fud”, blogger con la fissa del cibo (come me) … degli “straordinariamentefolli” con i quali sentirsi a casa è facile. Mi era stata data la possibilità di presentare un prodotto della mia regione (la Campania), ho scelto la Soppressata di Gioi perché figlia di una terra alla quale sono magicamente legata (il Cilento) e poi è bella da guardare, buona da mangiare ed è un prodotto di nicchia di grosso valore che ha bisogno di essere promossa.
Con l’aiuto di una fotografa di eccezione (Grazie Monica!) e del produttore Raffaello Palladino, del piccolo salumificio artigianale G.ioi s.r.l., ero molto + tranquilla ed è stato tutto facile, in contemporanea anche la presentazione di Lydia Capasso di “Tzatziki a colazione” con la polvere di peperoncino.

Il salone è stato esaltante!!! Per tutte le altre cose che ho assaggiato ho in serbo per voi un articolo dedicato. Stay tuned.