sabato 19 ottobre 2013

incontri in ascensore

parlammo di ritrovarci tra tanto tempo. un tempo senza giorni, abbastanza lungo da far scordare il male scambiato e sufficiente a non cancellare il ricordo del bene. sappiamo che non ci sarà mai più la prima volta magica...quella è passata, e a dire il vero non è stata così male.


io credo che la tua intuizione di incontrarsi (meglio scontrarsi nel nostro caso) in ascensore per sbaglio sia solo una fantasia, una storia che mi hai raccontato un pomeriggio per tenermi buona e non farmi impazzire all'idea del dolore che avrei provato a rimanere senza te. parlasti di capelli lasciati lunghi sulle mie spalle, di una giacca nera e tacchi a spillo. non so se quel giorno arriverà mai...intanto io sto lasciando crescere i miei capelli, nell'assurda speranza che siano abbastanza lunghi, un giorno.
se il tempo d'attesa ora fosse passato? se toccasse veramente a noi adesso fare le cose per bene e RIcominciare a costruire?